Rimandata la riforma del risarcimento danni RCA


In quest’articolo avevamo parlato della nuova disciplina del risarcimento dei danni da responsabilità civile automobilistica (introdotta con l’art.8 del D.L. 23 dicembre 2013 n.145), auspicandone una profonda modifica in sede di conversione.

Con la legge 21 febbraio 2014 n. 9, il Parlamento si è spinto oltre, sopprimendo del tutto la nuova disciplina, pertanto non è più in vigore alcuna delle modifiche descritte nell’articolo citato.

Non lasciamoci prendere dall’entusiasmo però, la riforma più che soppressa è stata semplicemente stralciata (per questioni, diciamo, di opportunità politica), tant’è che già il 7 febbraio scorso il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera ad un disegno di legge ad hoc che ripropone (con alcune modifiche) lo stesso impianto della disciplina non convertita.

Certo rimangono le criticità politiche che hanno suggerito il rinvio dell’introduzione della riforma, e deve ancora essere affrontato l’iter parlamentare di approvazione, sicché appare prematuro ogni giudizio sul DDL.

Non ci rimane quindi che aspettare gli ulteriori sviluppi della vicenda, continuando a sperare che l’(eventuale) intervento legislativo intervenga sulle palesi storture della disciplina stralciata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *